​La carena Monotricat presenta  caratteristiche tecniche  che permettono di definire una nuova tipologia di imbarcazioni:​

​​

COMFORT IN NAVIGAZIONE ottenuto da:

 •  Maggiori spazi a bordo (larghezza maggiore fino al 40% rispetto alla media)

 •  Maggiore stabilità (sia statica che dinamica) per effetto della maggiore larghezza

 •  Miglioramento della tenuta al mare per effetto della prua weave-piercing

 •  Maggiore silenziosità data da motorizzazioni inferiori rispetto a imbarcazioni simili

ELEVATO RENDIMENTO: avendo una curva di resistenza pressoché rettilinea, per via del recupero dell’energia contenuta nell’onda di prua, l’imbarcazione risulta efficiente anche a regimi di velocità intermedi (semi-planante o semi-dislocante) a differenza delle carene dislocanti quando superano la cosiddetta velocità critica (FnVol > 0.4), e delle carene plananti quando non sono ancora in planata senza il pieno sostentamento idrodinamico (FnVol  < 2).

Quindi ad es. per uno scafo di 23mt viene coperto il campo di velocità da 13 a 23 kn attualmente non coperto dalle carene convenzionali.  Si può avere così uno yacht confortevole e con potenze limitate come uno yacht dislocante, ossia  uno yacht economico nell’acquisto, nella gestione e nei consumi, ma con velocità massima e di crociera maggiori, e ​​​MOTORIZZAZIONE e COSTI RIDOTTI DI ACQUISTO ED  ESERCIZIO.

 ​​​​​​​​

VERSATILITA’:  mantenimento di un’alta efficienza idrodinamica per un ampio campo di velocità ​più esteso rispetto ad una carena convenzionale (curva di resistenza pressoché rettilinea). Questo permette di ​utilizzare lo yacht con le più diverse motorizzazione ottenendo sempre buone prestazioni ed il mantenimento delle sue peculiari caratteristiche.

Inoltre sulla carena Monotricat si possono anche utilizzare motori elettrici.

Le innovative forme della carena Monotricat, protetta da brevetto internazionale, pur essendo sostanzialmente di tipo dislocante, permettono di navigare anche a velocità ben superiori alle tradizionali carene dislocanti e con lo stesso assetto e comfort di navigazione, senza la necessità di installare motori di grande potenza necessari ad una carena planante.​

A tali risultati si arriva dopo lunghi e approfonditi studi e rigorose verifiche presso gli Istituti sperimentali del Dipartimento di Ingegneria Navale dell'Università di Trieste e dell'Istituto Vasca Navale INSEAN - CNR di Roma.​

L'architettura innovativa di questa carena, caratterissata da forme inconsuete, consente maggiore stabilità, comfort in navigazione, elevato rendimento, grazie a caratteristiche quali:​

l'innovativa forma di prua wave-piercing (comfort con moto ondoso), forma che permette di mantenere una velocità sostenuta anche in presenza di condizioni meteo-mare avverse, in quanto, invece di cercare di seguire il movimento delle onde, vi passa attraverso;​

l'assetto costante a tutte le velocità, praticamente orizzontale, che rende superflua l'installazione di regolatori di assetto (flaps);​

il rapporto L/B da 3 a 3.6 che determina elevata stabilità di piattaforma e grandi spazi a bordo maggiori di ben oltre il 20% rispetto ad altre unità navali di pari lunghezza;​​

la possibilità di superare abbondantemente i limiti di velocità tipici delle carene dislocanti senza dover installare motori super potenti tipici delle carene plananti, con conseguene riduzione dei costi di acquisto e di esercizio, minore emissione di CO2 e minore inquinamento, minore spazio interno da destinare ai motori e quindi ancora maggiori spazi fruibili;

l'ampliamento del range di velocità consentito dal convogliamento sotto la zona poppiera della formazione ondosa di prua per la forma di prua wave-piercing, ottenendo contemporaneamente una diminuzione delle fomazioni ondose, con minore impegno di energia e alto rendimento idrodinamico che rende sufficiente una bassa motorizzazione;​

il flusso accelerato che giunge ai propulsori aumenta la loro efficienza, aumentando, rispetto alle forme di carena tradizionali, l’efficienza elica/carena; ​

la particolarità del fondo piatto in zona poppiera consente di installare propulsori del tipo Pod come anche idrogetti;​

il convogliamento sotto la carena degli spray associati alle onde di prua consente di ridurre notevolmente la resistenza vischiosa dello scafo stesso in tutto il range di velocità.​

La riduzione delle motorizzazioni rispetto ad unità plananti offre il vantaggio di: minori consumi, minore inquinamento ambientale dovuto a gas di scarico, che significa rispetto dell'ambiente e contributo all'Ecologia;​ riduzione dei costi di acquisto e gestione, in quanto la carena Monotricat per la sua conformazione può essere prodotta con un notevole risparmio economico e di tempo rispetto a qualunque altra imbarcazione o nave per la maggiore semplicità di costruzione in tutte le sue fasi, offrendo in più notevoli volumi interni a parità di prestazioni.​

Ampie le possibilità di design e di articolazione spaziale innovativa a cui si presta la carena Monotricat per i maggiori spazi a bordo interni ed esterni rispetto ad altre tipologie, che rendono possibili vari e diversificti allestimenti con le soluzioni più varie per: traghetti, yachts, imbarcazioni veloci, guardia costiera, pattugliatori, marina mercantile, trasporto merci, ecc., a seconda delle esigenze specifiche di utilizzo.

​Towing test Δ = 70 t, Vs = 10kn

​Towing test Δ = 70 t, Vs = 14kn

​Towing test Δ = 70 t, Vs = 16kn

​Towing test Δ = 70 t, Vs = 18kn

​Towing test Δ = 70 t, Vs = 20kn

​Towing test Δ = 70 t, Vs = 22kn

         UNIVERSITY OF TRIESTE​

   Department of Naval Architecture, ​

Ocean and Environmental Engineering

        TRIESTE, Via A. Valerio 10

THE TEST IN THE NAVVAL TANK WERE CARRIED OUT AT:

 

 

​​CNR - I.N.S.E.A.N. - National Institute Studies and Experiences​​

    Naval Architecture - ROME, Via di Vallerano, 139

​The Monotricat hull has technical features
that allow us to define a new type of boat:​​​

COMFORT IN NAVIGATION obtained from:

 •  More space on board (greater width up to 40% compared to the aaverage)

 •  Greater stability (both static and dynamic) due to the greater width

 •  Improvement of sea keeping due to the wave-piercing bow

 •  Reduced noise levels due to lower engine power requirements compared to similar boats

HIGH EFFICIENCY: The hull has an almost linear resistance curve. Due to the recovery of the energy contained in the bow wave, it is efficient even at intermediate speed regimens (semi-planing or semi-displacement), unlike the displacement hulls when they exceed the critical speed (FnVol > 0.4), and the planing hulls when they are not yet on the plane without full hydrodynamic support (FnVol < 2). 

For example, for a hull of 23mt, the speed range from 13 to 23 kn is covered, which is currently not covered by conventional hulls.  You can thus have a comfortable yacht with limited power as a displacement yacht, ie a cheap yacht in the purchase, management and consumption, but with higher top and cruising speed, and reduced power, purchase- and running- costs).

 ​​​​​​​​

VERSATILITY:  keeping a high hydrodynamic efficiency for a wide speed range more extended than a conventional hull (an almost linear resistance curve). This allows to use the yacht with the most different engines always obtaining good performance and the maintenance of its peculiar characteristics.

In addition, electric engine can also be used on the Monotricat hull. 

The innovative shapes of the Monotricat hull, protected by an international patent, despite being of a displacement type, allow navigation even at speeds well above the traditional displacement hulls and with the same layout and comfort of navigation, without the need to install engines of great power necessary for a planing hull. 

These results were achieved after lengthy and in-depth studies and rigorous checks at the experimental institutes of the Naval Engineering Department of the University of Trieste and the INSEAN - CNR Naval Bath Institute of Rome. 

The innovative architecture of this hull, characterized by unusual shapes, allows greater stability, comfort during navigation, high performance, thanks to features such as: 

the innovative wave-piercing bow shape (comfort with wave motion), form that allows to maintain a sustained speed even in the presence of adverse weather conditions, as, instead of trying to follow the movement of the waves, it passes through ; 

the constant attitude at all speeds, practically horizontal, which makes the installation of trim regulators (flaps) superfluous; 

the L / B ratio from 3 to 3.6 which determines a high stability of the platform and large spaces on board of more than 20% compared to other naval units of equal length; 

the possibility of exceeding the speed limits typical for the displacement hulls without having to install super-powerful engines typical for planing hulls, with a consequent reduction in the purchase and operating costs, lower CO2 emissions and less pollution, less internal space for the engines and therefore even greater usable spaces; 

the expansion of the speed range allowed by the conveyance under the aft zone of the bow wave formation for the wave-piercing bow shape, obtaining at the same time a decrease in the wave forms, with a lower energy requirement and a high hydrodynamic yield which makes a low engine; 

the accelerated water flow that reaches the engines increases their efficiency, increasing, compared to the traditional hull shapes, the propeller / hull efficiency;

the characteristic flat bottom in the stern area allows the installation of Pod type propulsors as well as hydro jets; 

the conveyance under the hull of the spray associated with the bow waves allows to considerably reduce the viscous resistance of the hull itself in the whole speed range. 

The reduction of engines compared to planing units offers the advantage of lower consumption, lower environmental pollution due to exhaust gases, which means respect for the environment; reduction of purchase and management costs, as the hull Monotricat for its shape can be produced with a significant saving of money and time compared to any other boat or ship for the greater simplicity of construction in all its phases, offering more significant internal volumes for equal performance. 

There are wide possibilities of design to which the Monotricat hull lends itself for the greater spaces on board inside and outside compared to other types, which make it possible to various and diverse preparations with the most varied solutions for: ferries, yachts, fast boats, coastguards, patrol boats, merchant navy, freight transport, etc., depending on the specific needs of use. 

The Italian Ministry of Infrastructure and Transport - Department for Transport, Navigation and General Affairs, General Directorate for Supervision of Port Authorities, Port Infrastructures and Maritime Transport and Internal Waterways, with PEC communication of the 1 August 2018 (M_INF.VPTM.OFFICIAL REGISTER. U.0020653.01-08-2018 Prot. DGVPTM / DIV.4 / MM), has certified the suitability of the Monotricat hull for the renewal of the fleet of naval units for transport services local maritime public and for the construction of passenger ferries based on the certification of the CNR and the University of Trieste about the ability of this naval architecture to reduce the viscose friction resistance of water, and therefore the possibility for those who use the Monotricat hull to access the Funds allocated in Budget Law for the renewal of the fleet of units naval.

​MONOTRICAT Srl  by  Dr. Eng. Luigi Mascellaro - ROMA (ITALY) Via Fosso della Castelluccia 146/22 (00134) Phone/Fax +39.06.5059219 Mobile +39.335.5846974​ - P.IVA 12048031004​ 

​Email:    monotricat@hotmail.com,   luigi.mascellaro@hotmail.it